Cellatica Trofeo Invernale Mico 20-01-2019

22/01/2019

CLICCA QUI PER I RISULTATI e CLASSIFICHE

 

CLICCA QUI PER TUTTE LE FOTO DELLA MANIFESTAZIONE

 

20-01-19 Cellatica

 Ci si aspettava un grande spettacolo e questa mattina sui prati di Cellatica (BS), le attese sono state pienamente rispettate: la prima fase dei Campionati di Società 2019 di Cross ha regalato grande agonismo e ottime sfide. Non resta che attendere il prossimo appuntamento con i societari di Corsa Campestre, in programma a Capo di Ponte (BS), per delineare definitivamente i verdetti di queste fasi di qualificazione ai Campionati Italiani di Venaria Reale (9-10 Marzo). Nel frattempo, il movimento lombardo del Cross può gioire di fronte a una mattinata di gare che ha messo a referto tante importanti conferme e anche qualche gradita sorpresa. La giornata soleggiata, seppur fredda, e l’ottima organizzazione da parte dell’ASD Atletica Cellatica e dell’Atletica Rodengo Saiano Mico, hanno fatto da cornice ad una mattinata di ottimo livello tecnico.

SENIORES/PROMESSE M – La gara forse più attesa, svoltasi in coda a tutte le altre, ha consegnato una conferma importante all’atletica lombarda: parliamo di Pietro Sonzogni (Atl. Valle Brembana), il quale “bissa”, per così dire, il successo alla prima fase di Martinengo dello scorso anno. Per la seconda stagione di fila è il bergamasco l’uomo da battere nel mese di gennaio. Alle sue spalle la prima grande sorpresa di giornata: l’ex compagno di squadra di Sonzogni, Hicham Kabir, ora in forza al Club Sportivo San Rocchino, conquista la seconda piazza, a una decina di secondi dal bergamasco e regolando in volata un ottimo Riccardo Mugnosso, terzo all’esordio con i nuovi colori della DK Runners Milano. Quarta posizione per il padrone di casa dell’Atletica Rodengo Saiano Mico, Abdellatif Batel, il quale precede di un soffio l’ex Fiamme Oro Padova Francois Marzetta (DK Runners Milano). Sesto posto per il bergamasco Nicola Bonzi (Atl. Valle Brembana) e settimo per Davide Raineri (CS San Rocchino). A seguire il terzetto dell’Atletica Valli Bergamasche Leffe (Luca Cagnati, Alessandro Rambaldini, Matteo Rossetti), che nonostante l’assenza delle punte di diamante Chevrier e Maestri, ottiene un ottimo risultato di squadra completando con i propri alfieri la top ten. Nella classifica a squadre è tutto apertissimo: dopo questa prima prova guida la DK Runners Milano (Mugnosso, Marzetta, Gambino), con due soli punti di vantaggio sui più diretti inseguitori del Club Sportivo San Rocchino (Kabir, Raineri, Belghiti). Terza piazza per l’Atletica Valli Bergamasche Leffe, seguita da Atletica Valle Brembana e La Recastello Radici Group. Molte squadre inseguono a distanza minima; sarà da tenere d’occhio la seconda prova.

SENIORES/PROMESSE F – I 7 km femminili hanno una dominatrice assoluta: si tratta di Emily Grace Collinge (Atl. Alta Valtellina), che scappa via in solitaria e fa il vuoto nei confronti delle più dirette inseguitrici. Nulla da fare per una comunque ottima Roberta Ciappini (La Recastello Radici Group), che taglia il traguardo con 1’ di distacco dalla vincitrice regolando Silvia Radaelli (Free Zone), che giunge terza, e Federica Zenoni (Bergamo 1959 Oriocenter), ai piedi del podio. A differenza della gara maschile, caratterizzata da arrivi serrati, qui i distacchi sono decisamente più ampi; la quinta posizione, a oltre 1’30” da Collinge, è di Micol Majori (Pro Sesto), la quale a sua volta infligge quasi mezzo minuto alla sesta classificata, ovvero Barbara Bani (Free Zone). La settima posizione va a Gaia Colli(Atl. Valle Brembana), che precede l’atleta della Bracco Atletica Najla Aqdeir (ottava ala traguardo). La top ten è completata da Eliana Patelli (nona per La Recastello Radici Group) e da Elisa Sortini (Atl. Alta Valtellina, decima). Parlando di team, è un solo punto a dividere le leader della Free Zone (Radaelli, Bani, Casella) dalle bergamasche de La Recastello Radici Group (Ciappini, Patelli, Galassi); segue a ruota l’Atletica Alta Valtellina. Più staccate Bracco Atletica e Bergamo 1959 Oriocenter.

JUNIORES M – Anche la gara U20 maschile ha il suo mattatore: Enrico Vecchi (azzurro a Tilburg agli Europei di cross in dicembre), regola magistralmente la concorrenza, andando a tagliare il traguardo in solitaria. L’atleta, in forza all’Atletica Rodengo Saiano Mico, accumula ben 44” di vantaggio sugli inseguitori, tra i quali il più diretto sarà proprio il compagno di colori Marco Zoldan, bravo ad avere la meglio nel finale su Simone Gobbi (Free Zone), che completa il podio tutto bresciano. La quarta piazza è di Stefano Bonomi Boseggia (Pol. Albosaggia), che precede Andrea Mason (CUS Insubria, quinto) e Paolo Putti (Bergamo 1959 Oriocenter, sesto). Settimo l’azzurrino delle siepi Samuele Siena (N. Atl. Fanfulla Lodigiana). A squadre è nettamente al comando la società di casa dell’Atletica Rodengo Saiano Mico, forte delle ottime prove di Vecchi e Zoldan, ma anche del buon nono posto di Matteo Rosa. Segue la Bergamo 1959 Oriocenter di Putti, Hamdoune (ottavo assoluto) e Iannucci. Distanziate, per ora, Free Zone, Atl. Cento Torri Pavia e Atl. Lecco Colombo Costruzioni, ma i giochi non sono ancora fatti.

JUNIORES F – Anche in questa gara (poco più di 5 km di tracciato) è un’atleta in solitaria a tagliare il traguardo per prima: Laura Pellicoro (Bracco Atletica) se ne va in solitaria è si porta a casa il primo successo con i suoi nuovi colori. A seguirla, in seconda posizione, è la classe 2001 Elena Ghidini (Atl. Brescia 1950), la quale precede di una manciata di secondi Cristina Molteni (GP Valchiavenna). Segue, per la Polisportiva Albosaggia, Katia Nana, che taglia il traguardo ai piedi del podio precedendo la coppia dell’Atletica Lecco Colombo Costruzioni composta da Elisa Pastorelli (quinta) e Nicole Acerboni (sesta). In settima piazza troviamo Claudia Locatelli (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter) che regola Lavinia Perone (Bracco Atletica, ottava) e Rafika Sahili (Brixia Atletica 2014). La decima piazza di Eleonora Ziglioli completa il terzetto d’oro della Bracco Atletica, che guida la classifica a squadre e a Capo di Ponte dovrà difendersi da un’agguerrita Atletica Lecco Colombo Costruzioni (Pastorelli, Acerboni, Ippolito), a sole tre lunghezze di distanza dopo la gara odierna. Seguono Pol. Albosaggia, GP Valchiavenna e Bergamo 1959 Oriocenter.

ALLIEVI – È la gara sicuramente più emozionante, basti pensare che i primi tre classificati sono racchiusi in due secondi. È Moad Razgani a superare tutti sulla linea del traguardo e a portare il successo in casa C.S. San Rocchino; l’allievo classe 2002 mette dietro la coppia della Nuova Atletica Astro formata da Luca Polizzi e Matteo Pintus. A qualche secondo dal podio troviamo un ottimo Mattia Campi (Atl. Rovellasca, quarto), primo classe 2003 di giornata, seguito dall’altro coetaneo di punta Mattia Zen (CUS Insubria, quinto). Buona sesta piazza per Giovanni Di Dio (Virtus Calco) davanti a Lorenzo Cipriani (settimo), che chiude il terzetto della Nuova Atletica Astro con Polizzi e Pintus per una solida prima posizione di squadra. Segue a distanza la Bergamo 1959 Oriocenter (Razgani, Chiari, Cecchinelli), incalzata dalla Free Zone. In top 5 anche GS Virtus Calco e GP Valchiavenna.

ALLIEVE – Arrivo al cardiopalma anche tra le Uder 18, con la vittoria a sorpresa di Angelica Prestia (Bracco Atletica) a spuntarla di 1” nei confronti della campionessa italiana in carica dei 2000 Cadette Susanna Dossi (Pro Sesto). Terza posizione che va a Paola Poli (Atl. Vallecamonica). Staccata di una manciata di secondi, ai piedi del podio, troviamo Nicole Coppa (Bracco Atletica, 4a), che precede l’atleta dell’Atletica Vigevano Aleksandra Garavaglia (quinta). Sesta piazza per Noemi Brambilla (Atl. Riccardi Milano 1946), seguita da Laura Renna (Atl. Lecco Colombo Costruzioni, settima). Per quanto riguarda i team è la Bracco Atletica (Prestia, Coppa, Sacchi) a guidare la graduatoria, seguita a distanza dall’Atletica Riccardi Milano (Brambilla, Faye, Carlini) e dalla Lecco Colombo Costruzioni. A completare la top 5 provvisoria ci sono Atletica Bergamo 1959 Oriocenter e Atletica Vigevano.

MASTER - Per quanto riguarda le gare Master in apertura di giornata successi di Renato Tosi (Atl Paratico) nei 6 km SM 35/40/45, di Riccardo Morandini (Atl. Falegnameria Guerrini) nel cross over SM50 e di Enrica Carrara (Atl. Di Lumezzane) nei 4km Master donne.

 

 

 

 

 

 

 

Please reload

i nostri sponsor